L’olio extravergine d’oliva a differenza dal comune olio d’oliva, viene estratto dalla spremitura delle olive, senza procedimenti chimici o miscelazioni con altri oli, inoltre la sua acidità non deve superare l 1%. Nel processo per la produzione dell’olio EVO,
le condizioni termiche devono essere tali da non causare alterazioni di alcun tipo.
L’olio extravergine d’oliva si ottiene solo con spremitura meccanica.
Le caratteristiche di ogni olio, a partire dal colore, dal sapore e dalla composizione, possono variare a seconda del luogo di coltivazione e della tipologia di olive utilizzate.

Slide Fa bene come il latte materno
L'extravergine contiene quantità di omega 3 e omega 6 che lo rendono il grasso più simile al latte materno. Entrambi i composti sono presenti nell'alimento simbolo della dieta mediterranea che, a parere degli esperti, risulterebbe gradito anche a popoli che probabilmente non l'hanno mai assaggiato, come gli inuit.
Slide Combatte il diabete e protegge il fegato
Uno studio condotto di recente dai ricercatori dell'Università Federico II di Napoli ha rivelato che consumare olio extravergine d’oliva aiuta a combattere il diabete e protegge il fegato. Il quantitativo suggerito è pari a quattro o cinque cucchiai al giorno
Slide Previene i tumori
Una prova ulteriore dell’utilità dell’olio extravergine d’oliva nella prevenzione dei tumori è giunta da uno studio che ha visto al centro l’olio extravergine toscano Igp, considerato davvero benefico per via del suo alto livello di polifenoli, sostanze preziose per il mantenimento della salute del nostro organismo.
Slide Protegge cuore e arterie
Uno studio condotto dai ricercatori dell’Università La Sapienza di Roma ha messo in luce l’utilità dell’olio extravergine d’oliva per proteggere cuore e arterie, oltre che per allontanare il diabete. Nel corso dello studio, chi aveva assunto olio extravergine d'oliva poteva vantare livelli più bassi di colesterolo LDL e di glucosio, rispetto a chi non aveva assunto questo ingrediente
Slide Aumenta il senso di sazietà
Alcune molecole aromatiche contenute nell’olio extravergine sono considerate in grado di stimolare il senso di sazietà. L'azione benefica dell'extravergine non si limiterebbe all'olfatto, ma sarebbe in grado di prolungarsi nel corso della digestione degli alimenti. Ecco un motivo in più per scegliere l’olio extravergine come condimento quando si vuole mantenere la linea.